Il 5 dicembre doppio appuntamento con Suor Angelica al V° Chianni Opera Festival

12.11.2021

Ritorna al Chianni Opera Festival, dopo il grande successo ottenuto in occasione dell'edizione del centenario del Trittico pucciniano andato in scena a Chianni presso la Cappella del SS. Sacramento, la bellissima Suor Angelica, opera in un atto su libretto di Giovacchino Forzano, con due rappresentazioni, alle 18 e alle 21.15, domenica 5 dicembre 2021 presso il Piccolo Teatro di Chianni.

Il capolavoro pucciniano andò in scena al Teatro Metropolitan di New York per la prima volta il 14 dicembre del 1918, con protagonista il celebre soprano Geraldine Farrar, ed è uno dei titoli operistici più rappresentati al mondo. 

Protagonista del titolo al Chianni Opera Festival sarà il soprano Elena Memoli, che ha già interpretato con successo il ruolo nel 2019 presso i teatri di Livorno, Novara e Rovigo, ed è reduce dalla bella interpretazione di Donna Amalia nella Napoli Milionaria di Nino Rota al Teatro del Giglio di Lucca. 

La direzione dell'orchestra del Chianni Opera Festival sarà affidata al maestro Antonio Bellandi, noto compositore e presidente del Concorso internazionale "Voci In-Canto", attivo anche da molti anni nell'ambito della promozione e organizzazione di eventi. 

La Regia sarà a cura del M° Giancarlo Ceccarini, celebre baritono, direttore artistico e fondatore del Festival. 
Queste le sue note di regia: "Il desiderio di rivedere a Chianni rappresentato questo grande capolavoro pucciniano ci ha spinto ha pensare uno spettacolo immersivo per quanto riguarda il pubblico, che si ritroverà coinvolto in una sorta di piazza, una vista privilegiata su un ambito riservato del convento dove si svolge la vicenda. Le luci e gli effetti scenici, con un allestimento molto tradizionale e rispettoso del libretto di Forzano e le volontà di Puccini, creeranno una sorta di magia, dove lo spettatore certamente si sentirà anche un poco protagonista. Abbiamo così tanto atteso il ritorno del pubblico in teatro proprio perchè senza di esso ci mancava una parte fondamentale dello spettacolo, il calore, mancava l'elettricità in sala, e le percezioni anche degli esecutori non erano decisamente le stesse. L'assenza del pubblico era devastante, una voragine nell'anima. Anche per questo abbiamo atteso nel proporre nuovi spettacoli a Chianni, per noi il pubblico è molto importante. L'idea registica dello spettacolo si basa su schemi semplici, nel rispetto della sacralità, del sacrificio di Suor Angelica che dona la sua vita per il figlio, del percorso interiore che la porta piano piano a raggiungerlo e a stare finalmente insieme a lui. Non un dramma fine a se stesso, ma un percorso drammatico che ha una apoteosi salvifica nella luce divina e nel perdono celeste. Abbiamo dato molto spazio quest'anno a Puccini nel nostro festival, perchè forse più di tutti è colui che ha infuso maggiormente i diversi aspetti dell'animo umano nella sua musica, un testimone di vita che lascia stupefatti per la sua profondità, per la sua musica che sembra sempre come attuale, viva. Ed è per questo che con la sua musica abbiamo pensato anche di tributare un omaggio a coloro che non sono più con noi a causa del virus covid-19, la sua composizione giovanile Crisantemi è così profonda ed emozionante che sarà sicuramente in grado di creare un momento di riflessione molto importante."

Personaggi e interpreti:

Suor Angelica - Elena Memoli
La Zia Principessa - Susanna Salustri
Suora Zelatrice - Maria Candirri
Suor Genovieffa - Arianna Rondina
Suor Osmina / 1^ Cercatrice - Ilaria Iris Facoetti
Suor Dolcina / 2^ Cercatrice - Francesca Pagni
Suor Infermiera / 1^ Conversa - Elisabetta Lombardo
Badessa / Maestra delle Novizie - Ughetta Bertini
2^ Conversa / 2^ Cercatrice - Celeste Nardi
1^ Novizia - Mariachiara Vigoriti 
Suor Lucilla - Michela Marchetti

Aiuto regista Alessandro Ceccarini, coordinamento e allestimento scenico a cura di Riccardo Fattorini, luci di Maurizio Creati e Nicola Regolini. Maestri collaboratori: Elisa Montipò e Francesco Saviozzi. Sartoria e costumi: Federica Marconi.

Il Festival si avvale del contributo della Fondazione Peccioli Per l'Arte in collaborazione con l'amministrazione comunale di Chianni, l'Associazione culturale "Clastrum Clani", la Pro Loco di Chianni, il Gruppo La Soffitta di Pisa, il gruppo teatrale "La Compagnia di Luca" e altri sponsor privati.

E' possibile prenotare i biglietti per l'evento presso il Box Office della Pro Loco di Chianni a decorrere dal giorno 8 novembre.

Vendita biglietti - apertura biglietteria: Lunedì, mercoledì e sabato dalle 9 alle 12 e giovedì dalle ore 15 alle ore 17. Per prenotazione biglietti: telefono Pro Loco 0587-647479 (nei giorni e negli orari di apertura sopra indicati). Per informazioni sullo spettacolo: telefono 3282791654. Biglietto ingresso unico 18 euro (importante specificare l'orario della rappresentazione scelta: le 18 o le ore 21.15).

Ampio parcheggio gratuito adiacente al teatro (con posti anche per disabili). E' consentito l'ingresso agli eventi del festival esclusivamente se muniti di green pass. I biglietti verranno rimborsati solo in caso di annullamento degli eventi. Venerdì e sabato sarà possibile raggiungere Chianni con i pullman extraurbani di linea, che fanno servizio dalla stazione FS di Pontedera-Casciana Terme fino al centro storico di Chianni (la fermata dell'autobus è prospicente a uno degli ingressi del Teatro)